Iscrizione Simpatizzante



Dati personali:

Dati di accesso:

Profilo per la Community:

Nome   Username Sesso
Cognome   Password Nazionalit?
Indirizzo   Conferma Password   Hobbies
CAP   E-mail Canzone preferita
Citt?  
Cantanti preferiti
Provincia Sport preferito
Nazione Libro preferito
Data di Nascita    Film preferito
Codice Fiscale  
Ai sensi dell'articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03) si forniscono, qui di seguito, l'informativa riguardante il trattamento dei dati personali dei soci che sarà effettuato dal Marco Masini Official Fan Club in qualità di Titolare del Trattamento.
I dati personali, forniti in fase di adesione ai servizi del Marco Masini Official Fan Club o raccolti successivamente durante l'utilizzo dei servizi stessi, saranno trattati dal Titolare del Trattamento per le seguenti finalità:
  1. erogazione dei servizi richiesti e gestione di eventuali reclami e/o contenziosi;
  2. invio di comunicazioni commerciali relative a prodotti, servizi o iniziative dell'Editore e/o di suoi partner commerciali o di società terze; attività di vendite e di collocamento dirette ed indirette; rilevazioni del grado di soddisfazione dei soci sulla qualità dei servizi forniti; effettuazione di studi e ricerche statistiche e di mercato...
Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per il conseguimento di entrambe le finalità di cui sopra; il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrebbe avere come conseguenza l'impossibilità di fornirLe i servizi richiesti.
I trattamenti di cui ai precedenti punti 1) e 2) potranno essere eseguiti con modalità informatiche o manuali con procedure tali da garantirne la conformità alle disposizioni normative vigenti in materia.
All'interno del Marco Masini Official Fan Club i dati personali saranno trattati dai dipendenti che operano sotto la diretta autorità del rispettivo "Responsabile del trattamento" e che sono stati designati Incaricati del trattamento ed hanno ricevuto, al riguardo, adeguate istruzioni operative.
Oltre che dallo staff del Marco Masini Official Fan Club alcuni trattamenti dei Suoi dati personali potranno essere effettuati anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all'estero, ai quali il Marco Masini Official Fan Club affida talune attività di natura tecnica o organizzativa o di gestione (o parte di esse) funzionali alla fornitura dei servizi citati al punto 1) o allo svolgimento delle attività indicate al punto 2). In tal caso gli stessi soggetti opereranno in qualità di Titolari autonomi o saranno designati come Responsabili o Incaricati del trattamento. I Responsabili o gli Incaricati eventualmente designati riceveranno adeguate istruzioni operative, con particolare riferimento all'adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di poter garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati.
Il Titolare del Trattamento dei dati personali raccolti è il Marco Masini Official Fan Club.
In relazione al trattamento dei dati personali, ciascun socio potrà direttamente, in ogni momento, esercitare i diritti di cui all'art. 7 del Codice, che per comodità riportiamo qui di seguito, scrivendo a: fanclub@mmofc.it. Si informa che, per ragioni tecniche, i tempi necessari per l'eventuale cancellazione dei dati personali di un socio dall'archivio dell'Editore saranno al massimo di 5 giorni lavorativi.
Articolo 7: diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti 
  1. l'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. l'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
    1. dell'origine dei dati personali;
    2. delle finalità e modalità del trattamento;
    3. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
    4. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato nel territorio dello Stato Italiano, ove previsto;
    5. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato Italiano, di responsabili o incaricati
  3. l'interessato ha diritto di ottenere:
    1. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
    2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
    3. l'attestazione che le operazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
  4. l'interessato ha diritto di opporsi in tutto o in parte:
    1. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
    2. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale."
L'esercizio dei diritti di cui sopra può essere esercitato direttamente o conferendo, per iscritto, delega o procura a persone fisiche o ad associazioni.
MARCO MASINI FAN’S CLUB”
STATUTO
adeguamento all’art. 90 L.289/02 e succ.ve modificazioni
ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE E SEDE
E’ costituita un’Associazione culturale senza fini di lucro disciplinata dagli articoli 36 e seguenti del codice civile denominata “MARCO MASINI FAN’S CLUB”.
L’associazione ha sede legale in Montepulciano (SI), Via Fratelli Braschi 79.
La variazione della sede legale potrà essere deliberata dall’Assemblea straordinaria dei Soci.
ARTICOLO 2 – SCOPO
 
1.    L'Associazione è apolitica e non ha scopo di lucro. Durante la vita dell'Associazione non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto o differito, avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale.
 
2.    Essa ha lo scopo di operare , con i mezzi e le iniziative sotto elencate, per il miglioramento e l’approfondimento della conoscenza della cultura artistica nei vari campi musicali, pittorici, grafici ed in generale ricreativi. In conseguenza e nel quadro delle suddette finalità, l’Associazione si ripromette di dare concretezza ai suoi propositi mediante:
 
-       La promozione , attraverso il sito web, di forum di dialogo sulla musica, lo scambio delle opinioni tra gli associati, tutto al fine di permettere una crescita della cultura musicale e la sua divulgazione;
 
-       La promozione per la costituzione di altre organizzazioni, anche allo scopo di allestire mostre artistiche occasionali o permanenti, gallerie d’arte, nonché allestimento di spettacoli musicali e culturali in genere;
 
-       La diffusione della cultura musicale nel mondo giovanile e non;
 
-       L’ampliamento della conoscenza della cultura musicale , letteraria ed artistica in genere attraverso contatti fra persone , enti ed associazioni;
 
-       L’allargamento degli orizzonti didattici di educatori , insegnanti ed operatori sociali, in campo musicale affinchè sappiano trasmettere l’amore per la cultura musicale ed artistica come un bene per la persona ed un valore sociale;
 
-       Proporsi come luogo di incontro ed aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile , attraverso l’ideale dell’educazione permanente;
 
-       L’instaurazione di un collegamento con Enti ed istituzioni che si occupano della storia , della civiltà e del costume artistico in Italia ed altrove;
 
3.    Possono far parte dell’Associazione tutti coloro , persone fisiche o giuridiche, italiane o straniere, e soggetti di qualunque natura, che abbiano interesse alle finalità dell’Associazione purchè dotati di irreprensibili qualità morali.
 
4.    L'Associazione è altresì caratterizzata dalla democraticità della struttura, dall'uguaglianza dei diritti di tutti gli Associati, dall'elettività delle cariche associative; si deve avvalere prevalentemente di prestazioni volontarie, personali e gratuite dei propri Soci .Potrà erogare compensi, premi, indennità di trasferta e rimborsi forfetari di spesa nei limiti e con le modalità previste dall’art. 25 della legge n. 133/99 e successive modificazioni ed integrazioni, a condizione che detti importi non eccedano il limite che possa presupporre ad una distribuzione indiretta di proventi o utili.
 
Articolo 3 – Durata
 
La durata dell'Associazione è illimitata e la stessa potrà essere sciolta solo con delibera dell'Assemblea straordinaria degli Associati, come previsto dall’art. 26 del presente statuto.
 
Articolo 4 – ammissione dei Soci
 
1.    Tutti coloro i quali intendono far parte dell'Associazione dovranno presentare domanda al Consiglio Direttivo, il quale esaminerà le domande presentate e darà comunicazione in merito all'accettazione o meno della domanda stessa. La validità della qualifica di socio è, quindi, subordinata all’accoglimento della domanda stessa da parte del Consiglio Direttivo, il cui giudizio deve sempre essere motivato e contro la cui decisione è ammesso appello all’Assemblea dei Soci.
 
2.    In caso di domanda di ammissione a Socio presentate da minorenni le stesse dovranno essere controfirmate dall'esercente la potestà parentale. Il genitore che sottoscrive la domanda rappresenta il minore a tutti gli effetti nei confronti dell'Associazione e risponde verso la stessa per tutte le obbligazioni dell'Associato minorenne.
 
3.    L’adesione all’Associazione è a tempo indeterminato, con esclusione di partecipazioni temporanee alla vita associativa; resta salvo il diritto di recesso da parte del Socio.
 
4.    La qualità di socio non è trasmissibile.
 
Articolo 5 - SOCI E LORO CATEGORIE
 
I Soci si distinguono in:
 
a)     Soci Fondatori: coloro che sono intervenuti nella fase costitutiva, dando vita all’Associazione, che sono interessati alle finalità dell’Associazione stessa e che si impegnano a sostenerne le iniziative;
 
b)     Soci Benemeriti: enti pubblici e privati, le imprese, le persone fisiche che si sono distinti per particolari meriti o per aver contribuito materialmente e/o finanziariamente ai fini istituzionale dell’associazione.
 
c)     Soci Ordinari: tutticoloro che vogliono aderire all’Associazione e che non rientrano nelle precedenti categorie.
 
La distinzione di denominazione è posta per fini esclusivamente interni all'Associazione e non comporta nessuna differenziazione nel rapporto associativo; tutti gli Associati hanno infatti eguali diritti. Il rapporto associativo è disciplinato in maniera uniforme per tutti gli Associati e uniformi sono le modalità associative, che sono volte a garantire l'effettività del rapporto associativo medesimo.
 
Il numero degli Associati è illimitato.
 
Articolo 6 - Diritti dei Soci
 
Tutti i Soci hanno eguali diritti e, a titolo meramente esemplificativo,  possono:
 
1.       prendere parte a tutte le iniziative poste in essere e/o promosse dall’Associazione; 
 
2.       intervenire e discutere alle assemblee generali; presentare proposte e/o reclami per scritto al Consiglio Direttivo;
 
3.       partecipare con il proprio voto alla delibera dell'Assemblea, purché in regola con la qualifica di Socio;
 
4.       esercitare il diritto di voto per le modifiche e l'approvazione dello statuto sociale.
 
Tutti i Soci maggiorenni godono, sin dal momento dell'ammissione, del diritto di partecipazione alle Assemblee sociali nonché dell'elettorato attivo e passivo. Tale diritto verrà automaticamente acquisito dal Socio minorenne alla prima Assemblea utile svoltasi dopo il raggiungimento della maggiore età.
 
Articolo 6 - Doveri dei Soci
 
Tutti i Soci hanno il dovere di:
 
1.       osservare le disposizioni sia legislative che regolamentari vigenti;
 
2.       mantenere specchiata condotta morale nell’ambito dell’Associazione ed al di fuori di essa;
 
3.       versare puntualmente i contributi  sociali stabilite dal Consiglio Direttivo;
 
4.       astenersi da qualsiasi atto che possa nuocere all’Associazione.
 
Articolo 8 - Decadenza dei Soci
 
I Soci cessano di appartenere alla Associazione nei seguenti casi:
 
1.       dimissione volontaria, da comunicarsi per iscritto e con effetto a decorrere dal trentesimo giorno successivo dalla relativa delibera di accoglimento del consiglio direttivo;
 
2.       morosità protrattasi per oltre quattro mesi dalla scadenza del versamento richiesto della quota associativa,
 
3.       esclusione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti il Consiglio Direttivo, pronunciata contro il Socio per accertati motivi di incompatibilità, per aver contravvenuto alle norme e agli obblighi del presente statuto o per altri motivi che comportino indegnità, sempre con effetto dal trentesimo giorno successivo alla relativa delibera;
 
4.       scioglimento dell’Associazione ai sensi dell’art. 26 del presente Statuto;
 
5.       decesso.
 
Al Socio dimissionario non verrà rimborsata la quota associativa versata alla Società a norma di Statuto.
 
Articolo 6 - Quote sociali
 
Tipi di quote:
 
1.       Quota associativa  stabilita dal Consiglio Direttivo, versata al momento dell’adesione alle finalità dell’Associazione, uguale per tutti i Soci.
 
2.       Quota contributiva annuale stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo, che può essere differenziata a seconda della categoria di appartenenza dei Soci o dei servizi da loro utilizzati.
 
3.       Quota aggiuntiva per il pagamento di corrispettivi specifici.
 
Ogni Socio deve versare la quota contributiva annuale stabilita dal Consiglio Direttivo di anno in anno entro il termine fissato dal Consiglio stesso.
 
La quota contributiva non è trasmissibile a terzi, fatto salvo il caso di morte.
 
Articolo 10 - Organi 
 
Gli organi sociali sono:
 
a)       l'Assemblea generale dei Soci;
 
b)       il Presidente;
 
c)        il Consiglio Direttivo;
 
Articolo 11 - Funzionamento dell'Assemblea
 
L'Assemblea generale dei Soci è il massimo organo deliberativo dell’Associazione ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie. Quando è regolarmente convocata e costituita rappresenta l'universalità degli Associati e le deliberazioni da essa legittimamente adottate obbligano tutti gli Associati, anche se non intervenuti o dissenzienti.
 
Le decisioni dell’Assemblea possono essere modificate solo da una successiva Assemblea.
 
La convocazione dell'Assemblea straordinaria potrà essere richiesta al Consiglio Direttivo da almeno la metà più uno degli Associati in regola con il pagamento delle quote associative all'atto della richiesta che ne propone l'ordine del giorno. In tal caso la convocazione è atto dovuto da parte del Consiglio Direttivo. La convocazione dell'Assemblea straordinaria potrà essere indetta dal Consiglio Direttivo ogni qual volta lo ritenga opportuno.
 
L'Assemblea dovrà essere convocata presso la sede dell'Associazione o, comunque, in luogo idoneo a garantire la massima partecipazione degli Associati. Proprio a questo fine, l’assemblea potrà essere tenuta anche per video/tele conferenza .
 
Le Assemblee sono presiedute, di norma, dal Presidente del Consiglio Direttivo, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vice Presidente o da una delle persone legittimamente intervenute all'Assemblea ed eletta dalla maggioranza dei presenti.
 
L'Assemblea nomina un Segretario e, se necessario, due scrutatori. Nell'Assemblea con funzione elettiva in ordine alla designazione delle cariche sociali, è fatto divieto di nominare tra i soggetti con funzioni di scrutatori, i candidati alle medesime cariche.
 
L'assistenza del Segretario non è necessaria quando il verbale dell'Assemblea sia redatto da un Notaio.
 
Il Presidente dell’Assemblea dirige e regola le discussioni e stabilisce le modalità e l'ordine delle votazioni.
 
Di ogni Assemblea si dovrà redigere apposito verbale firmato dal Presidente della stessa, dal Segretario e, se nominati, dai due scrutatori. Copia dello stesso deve essere messo a disposizione di tutti gli Associati con le formalità ritenute più idonee dal Consiglio Direttivo a garantirne la massima diffusione.
 
ARTICOLO 12 - DIRITTI DI PARTECIPAZIONE
 
Potranno prendere parte alle Assemblee ordinarie e straordinarie dell’Associazione i soli Soci in regola con il versamento della quota annua e non soggetti a provvedimenti disciplinari in corso di esecuzione. Avranno diritto di voto solo gli Associati maggiorenni. Il Consiglio Direttivo delibererà l'elenco degli Associati aventi diritto di voto. Contro tale decisione è ammesso appello all'Assemblea da presentarsi prima dello svolgimento della stessa.
 
Ogni Socio può rappresentare in Assemblea, per mezzo di delega scritta, non più di un Associato.
 
ARTICOLO 13 - ASSEMBLEA ORDINARIA
 
L’Assemblea ordinaria viene convocata, a cura del Consiglio Direttivo, mediante comunicazione postale ordinaria od elettronica o telefax da parte del Presidente almeno sette giorni prima del giorno fissato per la riunione oppure mediante comunicazione pubblicata sul sito web dell’Associazione e/o affissione di apposito avviso presso la bacheca situata nella sede sociale almeno sette giorni prima della data fissata. Nella convocazione dell'Assemblea devono essere indicati il giorno, il luogo e l'ora dell'adunanza, l'elenco delle materie da trattare e, se già stabiliti, il giorno, il luogo ed l’ora della seconda convocazione.
 
In caso di urgenza, la comunicazione puo’ essere fatta seguendo le stesse modalità entro tre giorni precedenti alla data stabilita.
 
L'Assemblea deve essere indetta a cura del Consiglio Direttivo ed è convocata almeno una volta l'anno dal Presidente entro i primi quattro mesi dell'anno sociale successivo per:
 
-           discutere e deliberare sul bilancio preventivo annuale e sul relativo programma istituzionale annuale;
 
-           discutere e deliberare sul rendiconto economico e finanziario consuntivo annuale;
Essa delibera, inoltre, su tutti gli argomenti attinenti alla vita ed ai rapporti dell'Associazione che non rientrino nella competenza dell'Assemblea straordinaria e che siano legittimamente sottoposti al suo esame . 
ARTICOLO 14 - VALIDITÀ ASSEMBLEARE
 
-           L'Assemblea ordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza della maggioranza assoluta degli Associati aventi diritto di voto e delibera validamente con voto favorevole della maggioranza dei presenti.
 
-           L'Assemblea straordinaria in prima convocazione è validamente costituita quando sono presenti i due terzi degli Associati aventi diritto di voto e delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
 
Ogni Socio ha diritto ad un voto.
 
Tanto l'Assemblea ordinaria che l'Assemblea straordinaria, non raggiungendo il numero dei voti, saranno rimandate in seconda convocazione e saranno validamente costituite qualunque sia il numero degli Associati intervenuti, deliberando con la maggioranza dei voti dei presenti. Ai sensi dell'articolo 21 del Codice Civile per deliberare lo scioglimento dell'Associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno i 3/4 degli Associati.
 
ARTICOLO 15 - ASSEMBLEA STRAORDINARIA
 
L’Assemblea straordinaria viene convocata, a cura del Consiglio Direttivo, mediante comunicazione postale ordinaria od elettronica o telefax da parte del Presidente almeno sette giorni prima del giorno fissato per la riunione oppure mediante comunicazione pubblicata sul sito web dell’Associazione e/o affissione di apposito avviso presso la bacheca situata nella sede sociale almeno sette giorni prima della data fissata. In caso di urgenza, la comunicazione puo’ essere fatta seguendo le stesse modalità entro tre giorni precedenti alla data stabilita.
 
Nella convocazione dell'Assemblea devono essere indicati il giorno, il luogo e l'ora dell'adunanza, l'elenco delle materie da trattare e, se già stabiliti, il giorno, il luogo e l’ora della seconda convocazione.
 
L'Assemblea straordinaria delibera sulle seguenti materie:
 
-           approvazione e modificazione dello Statuto sociale;
 
-           atti e contratti relativi a diritti reali immobiliari;
 
-           scioglimento dell’Associazione e modalità di liquidazione.
 
ARTICOLO 16 - ELEZIONE DELLE CARICHE SOCIALI
 
I componenti del Consiglio Direttivo rimangono in carica  tre anni e possono essere rieletti.
 
Le cariche sociali sono onorifiche e sono a titolo gratuito.
 
Le cariche sociali s'intendono definitivamente attribuite quando gli eletti abbiano accettato la designazione. L'elezione degli organi della Associazione è basata sulla massima libertà di partecipazione all'elettorato sia attivo che passivo.
 
ARTICOLO 17 – ELEGGIBILITÀ ED INCOMPATIBILITÀ
 
Possono ricoprire cariche sociali i soli Soci maggiorenni in regola con il pagamento delle quote associative e che:
 
a)   non ricoprano cariche sociali in altre società associazioni.
 
b)   non abbiano riportato condanne passate in giudicato per delitti non colposi;
 
ARTICOLO 18 - CONSIGLIO DIRETTIVO
 
Il Consiglio Direttivo è composto da un numero variabile da tre a cinque componenti, determinato dall’Assemblea dei Soci ed eletti dall’Assemblea stessa.
 
Il Consiglio Direttivo elegge fra i propri componenti il Presidente;
 
Le riunioni del Consiglio Direttivo sono valide quando vi partecipano almeno la metà più uno dei suoi componenti e le deliberazioni verranno adottate  a maggioranza semplice. In caso di parità prevale il voto del Presidente. Qualora un componente del Consiglio Direttivo per dimissioni o per altra causa cessi di far parte del Consiglio, sarà sostituito dal primo nella graduatoria che segue l'ultimo eletto dall'Assemblea dei Soci, in caso di parità vale il primo sorteggiato.
 
Le deliberazioni del Consiglio, per la loro validità, devono risultare da un verbale sottoscritto da chi ha presieduto la riunione e dal Segretario. Lo stesso deve essere messo a disposizione di tutti gli Associati con le formalità ritenute più idonee dal Consiglio Direttivo atte a garantirne la massima diffusione.
 
Articolo 19 - Convocazione Direttivo
 
Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritenga necessario, oppure se ne sia fatta richiesta da almeno la metà dei Consiglieri, senza formalità.
 
Articolo 20 - Compiti del Consiglio Direttivo
 
Sono compiti del Consiglio Direttivo:
 
a)       discutere e deliberare su tutti gli argomenti inerenti l’attuazione dei fini istituzionali dell’Associazione, anche in relazione a delibere di indirizzo e programmazione dell’assemblea dei soci;
 
b)       redigere il rendiconto economico e finanziario (consuntivo) ed il bilancio preventivo da sottoporre all’approvazione annuale dell’Assemblea ordinaria dei Soci entro i termini stabiliti dal presente Statuto;
 
c)        redigere una relazione programmatica annuale da sottoporre all’approvazione dell’assemblea;
 
d)       fissare le date delle Assemblee ordinarie dei Soci da indire almeno una volta all'anno e convocare l'Assemblea straordinaria;
 
e)        redigere gli eventuali regolamenti interni relativi all'attività sociale da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea degli Associati;
 
f)         deliberare sulle domande di ammissione dei Soci;
 
g)       adottare provvedimenti sanzionatori verso i Soci qualora si dovessero rendere necessari;
 
h)       conferire incarichi di lavoro – a terzi o a soci – e/o di consulenza tecnica-professionale;
 
i)         nominare, in caso di necessità, commissioni provvisorie con compiti e poteri particolari;
 
j)         applicare tutti i regolamenti del presente Statuto;
 
k)       stabilire l’importo delle quote sociali e i termini di pagamento;
 
Articolo 21 - Il Presidente
 
Il Presidente ha la legale rappresentanza e la firma dell’Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio.
 
Dura in carica tre anni ed è rieleggibile. In particolare promuove e regola l’attività dell’Associazione e cura l’osservanza dello statuto e dei regolamenti.
In caso di urgenza, il Presidente adotta i provvedimenti di competenza del consiglio direttivo , salva la ratifica da parte del consiglio stesso nella sua prima riunione successiva.
 
ARTICOLO 22 - ESERCIZIO SOCIALE E RENDICONTO
 
L’anno sociale e l’esercizio finanziario iniziano il 1° gennaio e terminano il 31 dicembre di ogni anno.
 
Entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio il Consiglio Direttivo redige un rendiconto economico e finanziario ed un bilancio preventivo, oltre ad una relazione programmatica annuale da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea dei Soci secondo le disposizioni del presente Statuto.
 
ARTICOLO 25 – PATRIMONIO SOCIALE
 
Il patrimonio  sociale è costituito:
 
a)    dalle quote associative sottoscritte e versate dagli associati al momento dell’adesione all’Associazione
 
b)    da beni mobili ed immobili che sono o diverranno proprietà dell' Associazione;
 
c)    da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
 
d)    da eventuali erogazioni, donazioni e lasciti effettuati da Soci, dai privati o da Enti;
 
Le entrate dell'Associazione per il conseguimento dei propri fini istituzionali sono costituite:
 
a)    dai contributi annuali  e dai corrispettivi specifici versati dai Soci per le attività sociali;
 
b)    da eventuali contributi e/o sussudi di Autorità, Enti , Istituzioni;
 
c)    dal ricavato di ogni iniziativa organizzata/partecipata dall’associazione.
 
ARTICOLO 26 - SCIOGLIMENTO DELL'ASSOCIAZIONE
 
Qualora si verifichi un evento ritenuto incompatibile con l'esistenza dell'Associazione, il Consiglio Direttivo convoca l'assemblea straordinaria dei Soci.
 
La deliberazione di scioglimento sarà valida con almeno i 3/4 dei voti favorevoli dei Soci aventi diritto al voto ai sensi dell'art. 14 di questo Statuto.
 
Non è ammesso il voto per delega.
 
Deliberato lo scioglimento per qualsiasi causa, l'Associazione devolverà il proprio patrimonio ad altra Associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo preposto in merito alla destinazione dell'eventuale residuo attivo del patrimonio dell'Associazione, e salva diversa destinazione imposta dalla legge.
 
ARTICOLO 27 – NORME DI RINVIO
 
Per quanto non previsto nel presente Statuto si rinvia alle norme degli artt. 36 e seguenti del Codice Civile.